I cani hanno la Carie Dentaria?

cof

Segnati in colore blu i punti dove con maggior frequenza si sviluppano Carie nel Cane, superficie occlusale del Primo molare mascellare

La carie è certamente più frequente nell’uomo che nei cani.

Si tratta infatti di una patologia che si sviluppa a causa della fermentazione di zuccheri e carboidrati da parte dei batteri che vanno a scomporre i componenti minerali dello smalto e che, se non trattata, progredisce esponendo la dentina e la polpa sottostante, compromettendo la salute del dente e generando dolore.

A differenza nostra, i cani si alimentano con diete  povere di carboidrati, hanno denti con forma più mirata al taglio di alimenti che alla masticazione, hanno un pH salivare più acido, tutti fattori che riducono la possibilità di formazione di carie.

 Nonostante ciò, si tratta comunque di un problema che può interessare i denti del  cane di qualsiasi età e razza, statisticamente colpisce soprattutto la faccia occlusale dei molari mascellari e mandibolari.

Le carie  possono essere diagnosticate attraverso l’attenta ispezione del cavo orale e valutate mediante l’utilizzo di apposite sonde che andranno ad indagarne la profondità. Una  volta diagnosticate sarà necessario effettuare uno studio radiografico del dente ed eseguire il trattamento più indicato.

Posted on 19 giugno 2018 in Senza categoria

Share the Story

Back to Top